lunedì 15 ottobre 2012

And the winner is....Villi!

Salvatore Villirillo,
co-disegnatore e co-soggettista di due delle storie del volume “prigioniero 8”.


Buongiorno Mr. Villirillo (Villi per gli amici), è un piacere averti qui con noi oggi, visto che anche tu sei uno dei membri storici del gruppo Damage Co
mix.






- Soprannome?
Villi,ma senza “per gli amici”.

- Età?
28

- Che parte hai avuto in specifico nel progetto?
Co-disegnatore ,Co-fondatore della Damage Comix , co-coordinatore del progetto, co-supervisore, co-glione ,spezza pollici della Damage Comix.


- Com’è nata Damage Comix?
Come tutte le cose nel cosmo:una cicogna ubriaca in discoteca ebbe un’ amplesso, senza contraccettivi, con un cavolfiore nano che le promise di farla diventare famosa.


-Qual è la cosa che ti ha più convinti nel progetto Prigioniero 8?
Il fatto che nel 2010 Il “P8” si guadagnò la semifinale al “Lucca project contest”. Considerando che all’epoca era la PRIMA volta che insieme al team(all’epoca” Club del Cucito”…non scherzo ci chiamavamo così) ci impegnavamo in un progetto comune,il risultato conseguito al contest ci ha dato una carica non indifferente,che ci ha spinto a sviluppare il progetto cercando di far leva su quelli che pensiamo possano essere i suoi punti forti.

- Sappiamo che sei un metallaro convinto. Qual è l’ultimo gruppo metal che ha sconvolto i tuoi neuroni?
I Pantera nel 2000 sono stati gli ultimi a sconvolgermi quei 2-3 neuroni impegnati perennemente a far head benging.I gruppi venuti dopo squassano volentierissimo ma non sconvolgono.


- E’ la prima volta che dividi una storia con un altro disegnatore? La cosa ti ha creato problemi?
Si è la prima volta. Il “vincolo” di doversi coordinare, e non procedere dritti e spediti come nei lavori in solitaria, potrebbe forse far “storcere il naso” ma nulla di insormontabile,anche perché ho lavorato in tandem con un disegnatore puntualissimo!


- Sei più bravo tu o Lorenzo (l’altro disegnatore della tua storia)? Vuoi più bene alla mamma o al papà?
Appena avrete il volume tra le mani e capirete COSA è “joe il barista” la risposta vi sarà chiara! Difficile rispondere...mamma Maria ,pur avendo un passato a tratti oscuro è sempre stata buona…Giuseppe se vuoi è un po tonto ma tranquillo…dai voglio bene a tutti e due!! :D


- Uno dei personaggi della tua storia è addirittura Denzel Washington? E’ stato difficile renderlo in disegno?
NON DOVEVO DISEGNARE WILL SMITH!?


- Una canzone che descrive gli altri membri del tuo team di lavoro?
Dipende, personalmente ho visto tre categorie in cui i mei soci potrebbero essere”catalogati”. Quelli da “metal militia” dei Metallica, veloci e in certi frangenti un po grezzi,;quelli da “Paranoid” dei Black Sabbath ,né troppo veloci né troppo lenti fanno ogni giorno qualcosa e arrivano alla consegna tranquilli;quelli da “Suicide note Pt.1 & 2” dei PANTERA, se la prendono dolce nei primi periodi in cui viene loro assegnato il lavoro,per poi accelerare in maniera travolgente con l’avvicinarsi della data di consegna. All’infuori di questa catalogazione comunque, la qualità dei lavori svolti da tutto il team è parecchio soddisfacente,vedrete ;)


- Per i tuoi prossimi lavori c’è qualche genere di storia in particolare che ti piacerebbe disegnare?
Seguro!
*Genere horror/action. Un giorno sentirete parlare di Z. E.!!!Made by me&J.Tondelli;
*super eroistico , darei le corde vocali di Fabbri Fibra per disegnare per le case editrici americane come D.C. o Marvel);
*pulp con proiettili, donne, cartelli della droga , poteri forti…
* storie di denuncia sociale

- Qual è il film più brutto che tu abbia mai visto?
Zombie Lake

- Da dove arriva la tua passione per il disegno?
Dovresti chiedere al disegno da dove arriva la sua passione per me perché è dall’asilo che mi tormenta!


- Soppressata o Anduja?
Un po come per il discorso”…mamma o papà?” la risposta per un calabrese non può che essere ” (a)tutti e due”.


- Cosa non rifaresti di questa avventura se in futuro si presentasse spazio per nuove collaborazioni?
Coinvolgere così tante persone. Se quando si deve far baracca è cosa buona e giusta essere in tanti, per lavorare tranquilli c’è da essere in pochi, soprattutto se copri il ruolo di co-organizzatore.


- Cambieresti: Team, target del soggetto, tipo di storia, morosa, marca di birra…
Dici in futuro?nell’ordine:solo temporaneamente per delle avventure o per soldi(lavoriamo praticamente gratis),no,certo,sono convinto che a molti piacerebbe ma no(dont tach ma uoman!!!),amo sperimentare.


- Damage Comix in una parola.
Bipolare



Grazie mille Villi!!!!
|m/_



Nessun commento:

Posta un commento