venerdì 26 ottobre 2012

L'ANGOLO DELLA CUL-TURA!!!!

E come diceva il profeta Philip Anselmo dei Pantera...o forse era quel topone platinato degli Arc Enemy...Angela Glossow...bhe comunque:

"LA CUL-TURA RENDE UN POPOLO FACILE DA GUIDARE, MA DIFFICILE DA TRASCINARE; FACILE DA GOVERNARE MA IMPOSSIBILE A RIDURSI IN SCHIAVITù."

Tranquilli tranquilli...non ringraziateci se vi offriamo l'ennesima perla! ;)


LA PIETRA FILOSOFALE!!!

Cos’è che l’uomo ha cercato di più nel corso dei secoli dopo il 

filmino hard di Belen? La pietra filosofale, che non è il frutto dell’accoppiamento tra un cubetto di porfido e Aristotele (e qui ci starebbe una battuta
 sulla durezza ma evitiamo J), come i più potrebbero pensare; bensì un artefatto medioevale dalle straordinarie proprietà.
Posto che non ho mai compreso il termine “artefatto” che mi rimane un po’ oscuro come “giardinetta”, analizziamo le suddette proprietà con un breve ma esaustivo elenco:
a) Immortalità

b) Tramutare i metalli non nobili in oro

c) Onniscienza

d) Trasmutare i panettoni in pandori

e) Impotenza istantanea per Rocco Siffredi

f) Vincere partite a Risiko mentre si gioca a Monopoli

g) Moltiplicazione del pane e del Sushi

h) Rendere simpatici gli interisti

i) Autocombustione di tutte le pellicole e i libri di Twilight

j) Accoppiamento tra nani da giardino

k) Misoginia

l) Misantropria

m) Schizzofrenia

n) Scala Quaranta

o) Jatzee

p) Citofonare interno 15, chiedere di Della Fava ore pasti. No perditempo

q) Bella presenza

r) Marmitta catalitica

Siccome nel medioevo l’Inter e Twilight non esistevano ancora la gente cercò di ricreare la suddetta pietra per trasmutare i metalli non nobili in oro.
Se ne deduce che dell’immortalità e dell’onniscienza non gliene fregava niente a nessuno: desideravano vivere tutti schifosamente ricchi e ignoranti come un rapper nero coi catenoni.
La persona che arrivò più vicina a creare la pietra filosofale fu un tale Nicolas Flamel, citato anche in Harry Potter.
Se non conoscete Harry Potter siete dei babbani!
Nella prossima puntata affronteremo il tema degli zombie.
Foto: La pietra filosofale,

Cos’è che l’uomo ha cercato di più nel corso dei secoli dopo il filmino hard di Belen? La pietra filosofale, che non è il frutto dell’accoppiamento tra un cubetto di porfido e Aristotele (e qui ci starebbe una battuta sulla durezza ma evitiamo J), come i più potrebbero pensare; bensì un artefatto medioevale dalle straordinarie proprietà.
Posto che non ho mai compreso il termine “artefatto” che mi rimane un po’ oscuro come “giardinetta”, analizziamo le suddette proprietà con un breve ma esaustivo elenco:
a)      Immortalità

b)      Tramutare i metalli non nobili in oro

c)       Onniscienza

d)      Trasmutare i panettoni in pandori

e)      Impotenza istantanea per Rocco Siffredi

f)       Vincere partite a Risiko mentre si gioca a Monopoli

g)      Moltiplicazione del pane e del Sushi

h)      Rendere simpatici gli interisti

i)         Autocombustione di tutte le pellicole e i libri di Twilight

j)        Accoppiamento tra nani da giardino

k)      Misoginia

l)        Misantropria

m)    Schizzofrenia

n)      Scala Quaranta

o)      Jatzee

p)      Citofonare interno 15, chiedere di Della Fava ore pasti. No perditempo

q)      Bella presenza

r)       Marmitta catalitica

Siccome nel medioevo l’Inter e Twilight non esistevano ancora  la gente cercò di ricreare la suddetta pietra per trasmutare i metalli non nobili in oro.
Se ne deduce che dell’immortalità e dell’onniscienza non gliene fregava niente a nessuno: desideravano vivere tutti schifosamente ricchi e ignoranti come un rapper nero coi catenoni.
La persona che arrivò più vicina a creare la pietra filosofale fu un tale Nicolas Flamel, citato anche in Harry Potter.
Se non conoscete Harry Potter siete dei babbani!
Nella prossima puntata affronteremo il tema degli zombie.


Un grazie al prof.Zappardino!!...hey!!Chi ha fatto una pernacchia!!!
:D 

Nessun commento:

Posta un commento