lunedì 5 novembre 2012

E rieccoci per il Lunedì!

Chiara Lowe Bonacini
Grafica e impaginatrice del volume Prigioniero 8”.




- Ciao Chiara e grazie per l’opportunità che ci dai di coprirti di ridicolo con questa intervista.

- Prima di Iniziare: Grafica o Gran-Fica?

Cerco di essere entrambe ma mi riesce meglio la
grafica…

- Soprannome?
Non ho un vero e proprio soprannome, ma il mio nome d’arte è Lowe

- Età?
Anagrafica o mentale? La prima 26, la seconda direi venti in meno…

- Come sei entrata a fare parte del progetto?
Io e la nostra regale Fantini Catia andavamo assieme alle superiori, così lei pensò bene di cercarmi e chiedermi se fossi interessata… e fortunatamente per la Damage, lo ero. (da qui si denota la mia scarsa autostima…)

- Te ne sei pentita vero?
Non ancora a dire il vero, qualunque cosa serva a farmi conoscere nel mondo del fumetto ben venga! Me ne pentirò solo se questo progetto avrà esito negativo, e non credo proprio!

- Cosa ne pensi del personaggio, ci usciresti mai assieme?
E’ un papone tenerone! E pure figo! E io ormai non sono più una bambina quindi rischi non dovrei correrne…

- Sei contenta dell’impronta grafica che hai dato al progetto o avresti preferito uno stile diverso?
Per me l’impronta “comic” è nuova, ho sempre lavorato sul manga, e sì ne sono soddisfatta, dopotutto l’ho fatto io con il mio fidato photoshop…

- Tre cose che detesti? Posso suggerire gli interisti e Twilight?
No dai gli interisti no, mio papà è interista! Vediamo… detesto: aspettare, non avere mai soldi e i peperoni.

- La storia che ti ha colpito di più?
Allora, è la prima che ho letterato ma mi è piaciuta molto “Juan Ponce de Léon” perché è un bellissimo squarcio della realtà produttiva nel mondo… però devo dire la verità, ho pianto mentre letteravo “La colpa dei padri”

- Se avessi potuto scriverne una tu, su chi sarebbe stata incentrata?
Bella domanda… forse su una fumettista che decide di scriverci sopra una storia!

- Tre citazioni di film?
Oddio non sono una grande amante di film… vediamo….
Nascondi il Rhum! –Jack Sparrow, Pirati dei Caraibi-
Non sforzarti di capirlo, devi solo immaginarlo! -Jack Skeletron, The Nightmare before Christmas-
A cazzo di cane... come al solito! –Renè ferretti, Boris, il film-

- La tua frase celebre preferita?
Troppo cerebrale per capire che si può star bene senza complicare il pane, ci si spalma sopra un bel giretto di parole vuote ma doppiate...
-Samuele Bersani

- La tua frase non celebre preferita?
Don’t worry, be Penguin. - io

- Come hai deciso di diventare grafica?
No ma io non sono grafica sono fumettista , illustratrice E grafica. Il “grafica” è arrivato dopo, per poter lavorare, ecco…

- Se non fossi stata grafica saresti stata?
Una principessa.

- Rifaresti questa avventura se in futuro si presentasse spazio per nuove collaborazioni?
Come potrei dire di no? Ovviamente dipende sempre tutto dal mio preziosissimo ed incasinatissimo tempo libero, quest’estate essendo appena rimasta single avevo qualche buco libero… sperate che la prossima volta succeda ancora!

- Cosa cambieresti? Team, target del soggetto, tipo di storia, specie del regno animale, religione..
Cosa cambierei… ci sono pochi pinguini, ecco, quello sì…

- Damage Comix in una parola.
Arancione.


Grazie mille Chiara

Un piacere! Ciao! E amate i pinguini, se lo meritano!

Nessun commento:

Posta un commento